Nella sesta giornata di campionato B2 Femminile il Libellula Volley affronta la capolista PSA Olympia Genova, una partita delicatissima per le ragazze di coach Oriana Arduino.

Formazione tipo

All’Arena braidese il sestetto casalingo è quello solito: capitano Rossana Cammardella al palleggio, Chiara Martina e Francesca Conte al centro, Silvia Olocco e Alice Rolando in banda, Anna Montà opposto, Elisa Cammardella libero. Le liguri schierano capitan Cinzia Bilamour e Silvia Torello in banda, Mercedes Pieroni al palleggio, Anna Parodi opposto, Giorgia Castelli e Silvia Antonaci al centro, Roberta Conterno libero. Prima del fischio iniziale tutti si aspettano un Genova in cattedra e invece sono le Libellule ad aprire le ostilità senza lasciare l’iniziativa alle avversarie. Una partenza che porta le braidesi al 9-2, per arrivare a termine set 25-15.

Libelllule combattive

Il rientro in campo vede la riscossa genovese: capitan Bilamour sprona e guida le compagne, le Libellule ribattono colpo su colpo, scrivendo un capitolo avvincente della loro storia per una delle partite più belle viste alla Libellula Arena. Si lotta su ogni palla, le rossonere difendono ogni pallone, con azioni lunghe e intense.  Dopo una fase combattuta, le genovesi prendono il largo fino all’11-16. Capitan Bilamour va in battuta, sfodera un servizio straordinario e spinte la squadra all’11-24. Il set si chiude con le Libellule ferme a 12 punti. Dopo un set così tutti si aspettano una bandiera bianca da parte delle braidesi. Ma le Libellule vogliono dimostrare il loro valore.

Leggi anche:  Juventus Women, Eniola Aluko lascia l’Italia: “Nel calcio italiano c’è razzismo”

Appuntamento ad Asti

Entrano in campo ben decise e inziano ad accumulare punto su punto, annullando anche le bordate della Bilamour dal servizio. Ne esce un set capolavoro, con scambi lunghissimi e graffianti dall’una e dall’altra parte. Le padrone di casa trovano il bandolo della matassa alla fine del set per infliggere alla capolista un impensato tie brak. Ultimo set: si cambia campo sull’8-6. Poi le genovesi mettono la freccia e con una Bilamour strepitosa di nuovo al servizio inchiodano le Libellule con il 15-11 finale, contrassegnato da una schiacciata imprendibile della centrale Sara Scurzoni. Topo scorer in casa rossonera è Silvia Olocco con 17 punti, seguita da Chiara Martina e Alice Rolando, entrambe in doppia cifra. Prossimo appuntamento per le braidesi di Oriana Arduino sabato 30 novembre ad Asti.