La Polstrada ha sequestrato quasi 10 mila kg di carne provenienti dalla Spagna: mal conservata e destinata al Cuneese.

Carne sequestrata destinata al Cuneese

È successo domenica 26 maggio 2019 durante un controllo di routine sulla Torino-Savona. La Polstrada durante un normale controllo ha fermato un Tir spagnolo nei pressi del casello di Carrù,  nel semirimorchio c’erano carne ovina e bovina, fresca e surgelata, ma si tratta di merci che non possono essere trasportate insieme. Il viaggio su un solo mezzo serviva per risparmiare i costi di trasporto.

La normativa

La carne fresca deve essere trasportata ad una temperatura di 2° mentre quella surgelata ad una temperatura di meno 20.

L’autoarticolato viaggiava ad una temperatura della cella frigo a 0° da diversi giorni, queste le prime informazioni fornite a seguito del controllo. È stato coinvolto il personale veterinario dell’Asl che ha confermato le anomalie e le infrazioni.

Per l’autista spagnolo multa da 7 mila euro, fermo amministrativo del Tir per 3 mesi e sequestro del carico. Tutta la carne sequestrata verrà distrutta.