Con il passare del tempo si tinge sempre più di giallo il caso della sparizione del margaro a Paesana.

Quinto giorno di ricerche

Da quando non si hanno più notizie di Renato Beitone, 65 anni, scomparso da mercoledì 4 settembre 2019 dalle alture di Paesana in località Santa Lucia della Vardetta, le ore si susseguono e man mano che il tempo trascorre la preoccupazione che diventa ormai paura e fa calare le speranze, prende il sopravvento.Volontari e Forze dell’Ordine hanno battuto palmo a palmo gl ipotetici percorsi che il margaro ha potuto compiere.

Sfidato il maltempo

A complicare le cose il maltempo, che ha ostacolato più volte i lavori di perlustrazione anche con voli di elicotteri e droni. Nella mattinata di sabato 7 settembre 2019 agli uomini in campo per le ricerche se ne sono aggiunti altri dopo che era stato lanciato un appello pubblico.

Il cane scomparso

Le tracce dell’uomo si perdono proprio all’altezza della sua baita, dove si trovano gli animali di sua proprietà. A sparire con lui il cane pastore, che lo accompagnava sempre in alpeggio. Le temperature scese bruscamente e in progessione dal momento della sparizione, unite alle condizioni meteorologiche fanno crescere  l’ansia e calare le òpossibilità di ritrovare Beitone in vita.

Leggi anche:  Quattro albergatori della Granda non versavano la tassa di soggiorno

LEGGO ANCHE: Scomparso di Paesana, appello a volontari esperti per unirsi alle ricerche

                                  Scomparso di Paesana, riprendono le ricerche ma a preoccupare ora sono le temperature