Gli stavano dando la caccia da settimane e,  in almeno due casi, era stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza mentre si impossessava di biciclette parcheggiate in città e legate con appositi lucchetti.

Tutti gli agenti della Polizia Municipale braidesi erano in possesso delle foto segnaletiche dell’uomo per poter giungere alla sua identificazione. L’ultimo furto è avvenuto una settimana fa in piazza Roma a Bra, dove il ladro seriale si era impossessato di una Fat Bike regolarmente assicurata al portabici con il lucchetto. Venerdì 12 luglio 2019 in mattinata, un agente della Polizia Municipale libero dal servizio e in abiti civili, lo ha notato a piedi in via Carando ed ha avvisato immediatamente la centrale operativa: sul posto in pochi istanti è giunta la pattuglia di pronto intervento che, in via Pollenzo, ha fermato l’uomo e l’ha condotto al Comando di via Moffa di Lisio.

Gli attrezzi del “mestiere”

Dalla perquisizione personale effettuata, gli agenti hanno rinvenuto un paio di tenaglie utilizzate presumibilmente per “tranciare” i lucchetti: il trentenne senza fissa dimora e con numerosi precedenti  alle spalle, è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Asti per i reati di furto aggravato, danneggiamento e porto di strumenti da scasso. Inoltre, è stato altresì invitato a regolarizzare la sua posizione sul territorio nazionale. Al momento le indagini sono ancora in corso per identificare eventuali complici  e per giungere al rinvenimento delle biciclette rubate.

Leggi anche:  La banda del rame non brilla più

Dove sporgere denuncia

Chi ha subito il furto della propria bicicletta può sporgere denuncia presso un ufficio di Polizia. Si consiglia inoltre di fotografare sempre la propria bicicletta, fatto che può rivelarsi molto utile sia in caso di denuncia di furto, sia per riconoscere il mezzo in caso di rinvenimento da parte degli organi di polizia.