Sciopero generale domani venerdì 17 maggio 2019: l’agitazione è stata proclamata dal sindacato Usb e coinvolgerà anche i dipendenti del trasporto marittimo come riporta novaranetweek.it.

Sciopero dei trasporti

Domani, venerdì 17 maggio, sarà una giornata nera per chi solitamente si sposta in treno o in autobus. E’ stato infatti proclamato uno sciopero nazionale.
L’usb spiega: “Lo sciopero nazionale di tutti i settori del trasporto è indetto a tutela e per garantire il reale esercizio del diritto di sciopero e le continue interpretazioni restrittive operate dalla commissione nazionale di garanzia”.

Le modalità

Per quanto riguarda il trasporto ferroviario (Ferrovie dello Stato, Italo, Trenord) lo sciopero durerà otto ore, dalle 9 alle 17. È escluso dallo sciopero il trasporto ferroviario della Regione Piemonte. Per chi dal Piemonte si sposta verso la Lombardia è consigliabile consultare QUESTO LINK per maggiori informazioni.

Trenord ha già fatto sapere che le fasce orarie di garanzia, dalle ore 06:00 alle ore 09:00 e dalle ore 18:00 alle ore 21:00, non sono coinvolte dallo sciopero.

Leggi anche:  Weekend di beltempo... ma potrebbe essere l'ultimo dell'estate

La scuola

Anche gli insegnanti e il personale Ata sciopereranno domani. Le sigle sindacali coinvolte sono Flc-Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals, Gilda e CEI.

Le motivazioni? Si sciopera contro la decisione del ministro Bongiorno che ha parlato di una proposta di legge contro l’assenteismo molto stretta e rigorosa. Inoltre al Ministro Bussetti la CISL chiede un netto cambiamento di rotta proprio sull’autonomia regionale. Protesta infine per la mancata risposta in merito al precariato e anche sul mancato adeguamento dei compensi dei professori.