Autonomia, Misure per il miglioramento della qualità dell’aria 2019/2020, rimpatrio volontario assistito dei migranti, tavolo di consultazione sulla sicurezza alimentare sono i principali provvedimenti assunti ieri mattina, venerdì 9 agosto, dalla Giunta della Regione Piemonte nel corso di una riunione coordinata dal presidente Alberto Cirio.

La Regione potenzia la richiesta di Autonomia

Su comunicazione del presidente Alberto Cirio viene adottato un nuovo testo che chiede al Governo Autonomia differenziata su tutte le 23 competenze previste dagli Art. 116 e 117 della Costituzione e maggiore potestà legislativa e amministrativa anche su gran parte delle 13 materie già previste dalla precedente amministrazione.
Il nuovo documento è aperto alle modifiche del Consiglio regionale, dove verrà esaminato in Commissione a partire dal 4 settembre, prima di tornare in Giunta per una seconda adozione ed essere infine inviato al Consiglio per l’approvazione finale in aula.

Miglioramento qualità dell’aria

Misure per il miglioramento della qualità dell’aria 2019/2020: su proposta dell’assessore Marnati vengono approvati i criteri guida 2019/2020 per i Comuni sulle limitazioni del traffico, in linea con l’Accordo di programma per la qualità dell’aria nel Bacino Padano. Previste nuove deroghe, in particolare per i redditi ISEE sotto i 14 mila euro e le persone con più di 70 anni d’età, oltre a deroghe specifiche per gli ambulanti e i mezzi da lavoro.

Rimpatrio volontario assistito dei migranti

su proposta dell’assessore Fabrizio Ricca, si approva lo schema di accordo di collaborazione tra la Regione Piemonte e le Prefetture piemontesi per avviare un progetto sperimentale volto a favorire il rimpatrio volontario assistito dei migranti presenti sul nostro territorio. La Regione coordinerà il Tavolo di concertazione territoriale che definirà i progetti di concreto reinserimento nel tessuto sociale e produttivo dei paesi di origine.

Leggi anche:  Scossa di terremoto in provincia di Torino al confine con la Francia

Tavolo di consultazione sulla sicurezza alimentare

Su proposta dell’assessore Luigi Icardi, si dà il via libera all’istituzione del Tavolo di consultazione “Il cibo è salute”, in materia di prevenzione, sicurezza e qualità alimentare. L’iniziativa, nata d’intesa con l’Assessorato regionale all’Agricoltura, chiamerà a raccolta i rappresentanti delle Organizzazioni sindacali di categoria, dell’Industria agroalimentare, del Commercio, dell’Artigianato, dei Laboratori pubblici di controllo, degli Enti e delle Fondazioni interessate, oltre che singoli specialisti individuati di volta in volta, in una sorta di assemblea degli Stati generali della salute agroalimentare.

La Giunta ha inoltre deliberato:

– su proposta degli assessori Marco Gabusi e Matteo Marnati, il provvedimento che autorizza il progetto della seggiovia quadriposto carenata ad ammorsamento automatico Chesal-Selletta 4, localizzato nel comune di Bardonecchia (To);

– su proposta dell’assessore Luigi Icardi, il recepimento dell’Accordo tra Governo, Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano, sul documento “Schema tipo di convenzione per la cessione del sangue e dei suoi prodotti per uso di laboratorio e per la produzione di dispositivi medico-diagnostici in vitro”.