Sequestrata un’auto con assicurazione falsa e intestata ad un prestanome, proprietario di quasi 200 veicoli.

Targa system sulle strade braidesi

Continuano, da parte degli agenti della Polizia Municipale, i controlli sulle strade braidesi per prevenire e reprimere le più gravi violazioni del codice della strada, anche con l’utilizzo del Targa System, apparecchio in grado di verificare immediatamente la presenza della copertura assicurativa e della revisione periodica dei veicoli in transito, e dell’etilometro, strumento per accertare il tasso alcolemico dei conducenti.

Più di 200 auto intestate a un prestanome

Nella giornata di ieri, martedì 14 maggio 2019, una pattuglia della Polizia Municipale ha posto sotto sequestro una Alfa Romeo 159 in quanto sorpresa, grazie al Targa System, in circolazione senza la copertura assicurativa da oltre un anno. Dai controlli effettuati dalla centrale operativa, è emerso che il veicolo, oltre a non essere assicurato, era stato radiato d’ufficio dalla Motorizzazione civile in quanto intestato ad un soggetto che era altresì proprietario di quasi 200 veicoli: un’indagine svolta da altra forza di polizia in Lombardia aveva permesso di stabilire che le auto intestate al cinquantenne di Torino rappresentavano la cosiddetta ‘Intestazione Fittizia’ e il cinquantenne risultava essere soltanto un prestanome.

Leggi anche:  Cuneo: nuovo servizio di bike sharing “Bus2bike” in Città

I controlli svolti hanno altresì permesso di accertare che la polizza esibita dal conducente, all’apparenza regolare, era di fatto inesistente, dunque falsa: le indagini scattate immediatamente permetteranno di risalire all’emissario dell’assicurazione falsa.

Controlli nella notte: eseguiti 50 alcoltest

Nel corso di controlli svolti in ambito notturno, invece, due pattuglie della Polizia Municipale di Bra hanno sottoposto alla verifica del tasso alcolico 50 conducenti e verificato i relativi veicoli: al termine della notte di controlli un automobilista alla guida della sua Fiat Punto si è visto ritirare la patente di guida in quanto sorpreso con un tasso quasi doppio rispetto al consentito.