Giovedì 23 maggio, giorno della tappa Cuneo-Pinerolo del Giro d’Italia, a Cuneo sarà sospesa l’attività didattica delle scuole di ogni ordine e grado.

Sospensione dell’attività didattica

Ordinanza del sindaco per la “sospensione dell’attività didattica delle scuole di ogni ordine e grado“ giovedì 23 maggio 2019 in concomitanza con la partenza della Cuneo-Pinerolo.

Giovedì 23 maggio, giorno della tappa Cuneo-Pinerolo del Giro d’Italia, a Cuneo sarà sospesa l’attività didattica delle scuole di ogni ordine e grado su decisione del sindaco di Cuneo, Federico Borgna, con un’ordinanza sindacale, a causa delle tante chiusure al traffico previste nel corso del 23 maggio in orari tali da creare problematiche connesse al trasporto alunni.

“In particolare a Cuneo verrà chiuso al traffico l’asse centrale di Corso Nizza (da corso Dante), piazza Galimberti e via Roma dalle prime ore del mattino sino al pomeriggio inoltrato e questa chiusura comporta una completa modifica delle linee di trasporto che si attesteranno al Movicentro senza poter transitare nella parte Nord della città per l’intera giornata.  Anche la direttrice Cuneo-Madonna dell’Olmo-Busca-Dronero-Saluzzo sarà chiusa al traffico a partire dalle 11.10 e sino alle 14.30 circa in quanto interessata dal passaggio della corsa e degli eventi collaterali.

Per questo il sindaco ha ordinato la “sospensione dell’attività didattica delle scuole di ogni ordine e grado della città di Cuneo nella giornata di giovedì 23 maggio. Sono fatte salve le attività didattiche (viaggi d’istruzione, gite) già programmate che si svolgono fuori dal territorio comunale con partenza di mezzi di trasporto su gomma entro le 9 del 23 maggio e ritorno dopo le 16 del medesimo giorno, nonchè le attività didattiche pomeridiane e serali per gli adulti, svolte dalle 16”.

“Preso anche atto – come si legge nell’ordinanza – che nell’incontro presso la Prefettura di Cuneo del 2 maggio, gli enti preposti alla sicurezza pubblica hanno manifestato preoccupazione per la gestione del rientro a casa degli studenti in quanto la partenza della corsa si sovrappone completamente con l’uscita dalle lezioni con contestuale fermo dei mezzi pubblici (bus e scuolabus) che transitano sulle arterie stradali interessate dal blocco del traffico. Valutato che le problematiche sopra esposte possono creare problemi agli studenti e alle famiglie per la logistica nei rientri presso l’abitazione di residenza in considerazione del blocco parziale di molti servizi pubblici e preso atto che la situazione della circolazione stradale e la gestione della sicurezza complessiva dell’evento risultano tali da far ritenere opportuno procedere precauzionalmente alla sospensione dell’attività didattica degli istituti scolastici di ogni ordine e grado del Comune di Cuneo, per evitare notevoli disagi e pericoli per gli studenti e per le loro famiglie”.

 

LEGGI ANCHE:  Venerdì 10 maggio a Cuneo ci sarà lo sciopero generale per l’intera giornata